Movimentazione delle palette a pieno ritmo | Ottobre 2021

Nell’AIO i cartoni vengono riconfezionati con cura e preparati per l’impianto. Il cartone esterno giunge all’impianto di recupero direttamente sul nastro trasportatore. I prodotti vengono imballati nei contenitori CN marroni e quindi iniziano il loro viaggio nell’impianto. Nel vicino impianto OPM i cartoni avanzano rumorosamente sul nastro trasportatore e vengono spediti sui vassoi al magazzino intermedio, prima di essere preparati per il commissiona mento e intraprendere la loro strada verso le filiali su una paletta. In tutta l’azienda l’entrata e l’uscita dal magazzino delle palette procede a pieno ritmo in tutti i magazzini con scaffalature a grandi altezze. Il viavai delle palette da e verso i magazzini con scaffalature a grandi altezze va di pari passo con il traffico sull’autostrada A1 visibile molto bene sullo sfondo dall’interno del nuovo edificio.

Già oltre il 70% dell’intero assortimento della sede di Neuendorf viene elaborato tramite gli impianti semiautomatizzati e completamente automatizzati AIO, CPS e OPM. Nel frattempo tutto l’assortimento dei supermercati e ipermercati si trova nei nuovi impianti e la scorsa settimana sono state messe in funzione le rulliere per i camion. Nel corso nelle prossime settimane sarà aggiunto l’assortimento di merce distesa di SportXX da Volketswil e verso la fine dell’anno sarà integrato negli impianti l’intero assortimento Do it. L’assortimento che passerà per ultimo da Volketswil agli impianti di Neuendorf sarà quello dei tessili appesi. Il trasferimento da Volketswil a Neuendorf inizierà nel corso del mese di marzo 2022 e terminerà a giugno 2022.

Dal vecchio al nuovo mondo di commissionamento

Dietro l’entrata in regime della logistica 4.0 vi è un lavoro enorme. Da aprile 2021 le attività per l’integrazione degli assortimenti negli impianti procedono a ritmo serrato. Al momento ci si muove ancora parallelamente nel vecchio e nel nuovo mondo di commissionamento, con il chiaro obiettivo di entrare definitivamente in quello nuovo. Quello che si compie qui è un vero atto di equilibrio. I processi manuali, i vecchi logaritmi e i vecchi modi di pensare devono essere armonizzati ai nuovi sistemi per la fase di entrata a regime. Ma non solo i sistemi informatici devono comprendere i processi, bensì anche i collaboratori devono adeguarsi ogni settimana a situazioni nuove per raggiungere la precisione e la sicurezza dei processi auspicate. Affinché alla fine della giornata le palette ordinate giungano alle filiali nella fascia oraria desiderata, viene chiesto a tutti di dare il massimo.

Per motivi di efficienza e rapidità si è anche deciso semplicemente di non proseguire l’entrata a regime per ogni filiale come previsto originariamente, bensì di procedere per assortimento. In questo modo è possibile raggiungere in minor tempo la configurazione delle palette desiderata e migliorare al contempo la qualità di fornitura, fintantoché si continua a lavorare parallelamente con i vecchi sistemi. Adesso è importante continuare a portare avanti il passaggio dal vecchio al nuovo mondo di commissionamento, in modo tale che dopo la conclusione dell’intero processo di entrata a regime tutto sia stato trasferito nel nuovo mondo a regola d’arte.

Più informazioni sui conti annuali nel progetto presto.

Torna alla panoramica